La maison svizzera lancia una rivisitazione del celebre modello che nel 1889 conquistò l’Esposizione Universale di Parigi.

Nel leggere il nome tourbillon, complicazione contenuta negli orologi formata da una gabbia rotante che riduce le irregolarità di marcia, la mente degli appassionati corre subito non solo al nome del suo inventore A. L. Breguet ma anche a quello di Girard-Perregaux. Nel 1852, infatti, Constant Girard-Perregaux, fondatore della maison svizzera, crea quella che ancora oggi è una delle configurazioni più celebri e riconoscibili di questo meccanismo: il tourbillon con tre ponti, solitamente in oro. Uno dei modelli ancora oggi più famosi è l’Esmeralda, le cui origini risalgono alla fine dell’Ottocento. E’ infatti il 1889 quando, nel corso dell’Esposizione Universale di Parigi all’ombra della neonata Tour Eiffel, la Esmeralda Tourbillon con Tre Ponti d’Oro viene premiata con la Medaglia d’Oro.
Un successo che spinge successivamente  Girard-Perregaux a proteggere il suo progetto depositando un apposito brevetto negli Stati Uniti.

Per rendere omaggio al suo glorioso passato, l’azienda lancia oggi la Esmeralda Tourbillon “À secret”, fedele omaggio “da polso” al suo illustre predecessore, ma con una differenza importante: la sua più recente declinazione, realizzata per intero da un solo maestro orologiaio, è a carica automatica. 
La cassa da 44mm dell’Esmeralda Tourbillon “À secret” è in oro rosa, interamente incisa a mano, e riprende i motivi eseguiti sull’originale: tre cavalli galoppano all’esterno del coperchio, mentre all’interno compaiono le iscrizioni “Tourbillon” e “La Chaux-de-Fonds“. La lunetta è invece ornata di fiori e motivi ovali.

A proteggere l’orologio, un vetro in triplo zaffiro antiriflesso che permette di ammirare il movimento a carica automatica (referenza GP09400-0014) con riserva di 60 ore e  tourbillon composto da 80 pezzi per un peso di soli 0,305 g e una gabbia a forma di lira.

Ad accompagnare il segnatempo, prodotto in un unico esemplare e impermeabile fino a 30 metri di profondità, un cinturino in alligatore nero cucito a mano con fibbia pieghevole a tripla lama in oro rosa.