L’ex calciatore inglese, armato delle lancette della maison, si è lanciato in apnea insieme a Morgan Bourc’his.

Stile, affidabilità, un invidiabile rapporto qualità/prezzo. Ma soprattutto quella voglia di mettersi in gioco che ha spinto Tudor a far proprio, negli anni, il motto #BornToDare: una frase perfetta per sintetizzare il dna di una maison il cui fondatore, Hans Wilsdorf, era animato dalla voglia di creare orologi che resistessero alle condizioni più estreme. Nel corso della sua storia, l’azienda svizzera non ha però mai messo in secondo piano le persone, cercando quelle adatte a incarnarne i valori.Tra questi l’ex calciatore David Beckham, che è stato invitato da Tudor a cimentarsi in un’inedita impresa sportiva, lontana dagli stadi che era abituato a frequentare in passato. Il divo inglese si è infatti lanciato in un’immersione in apnea, aiutato da un campione del mondo di questa specialità: il francese Morgan Bourc’his. I due, come è possibile vedere in un video realizzato dalla maison, hanno prima fatto pratica per poi affrontare la sfida vera e propria: l’ex centrocampista è riuscito a superare le sue paure e tuffarsi, portando a termine la discesa sul fondo del mare insieme allo speciale compagno di avventura.

Per l’occasione, Beckham e Bourc’his hanno potuto contare su un alleato davvero particolare: l’orologio subacqueo Tudor Pelagos, un nome che deriva dalla parola greca che significa “mare” e particolarmente indicato per tagliare un simile traguardo. Il segnatempo si trova infatti perfettamente a suo agio al di sotto delle superficie, impermeabile fino a 500 metri di profondità ed equipaggiato con cassa e bracciale in titanio, un materiale più leggero del 40% rispetto all’acciaio inossidabile.

Il fermaglio è dotato di un meccanismo di autoregolazione brevettato dall’azienda svizzera. All’interno, il modello custodisce un movimento interamente prodotto da Tudor con riserva di carica di 70 ore e certificazione Cosc, con valvola per l’espulsione dell’elio e visualizzazione completamente luminescente. Con un aiuto così, le due star non potevano proprio fallire!