La maison a Baselworld presenta i nuovi orologi che arricchiranno le sue storiche collezioni nei prossimi mesi.

Uno dei momenti più attesi dell’edizione annuale di Baselworld, il salone mondiale dell’orologeria di Basilea. Quella in cui Rolex, dopo tante indiscrezioni, ha alzato ufficialmente il sipario sugli orologi che finiranno al polso degli appassionati nei mesi a venire. A cominciare da un modello nautico nuovo di zecca, l’Oyster Perpetual Yacht-Master 42, che va ad arricchire la gamma Yacht-Master.

Cassa in oro bianco dal diametro di 42 mm, inedito per la serie, il modello ospita il calibro 3235 con scappamento Chronergy, sviluppato e brevettato dalla maison per garantire un alto rendimento energetico e un’estrema sicurezza di funzionamento, e una riserva di carica di circa 70 ore. A sovrastare la cassa, una lunetta girevole bidirezionale con disco Cerachrom graduato 60 minuti in ceramica nera opaca. L’Oyster Perpetual Yacht-Master 42 è proposto con bracciale Oysterflex con fermaglio di sicurezza Oysterlock e sistema di allungamento Rolex Glidelock.Si arricchisce anche la linea Sea-Dweller, con una declinazione dell’Oyster Perpetual Sea-Dweller realizzata in versione Rolesor giallo, un abbinamento di acciaio Oystersteel e oro giallo a 18 carati: abbinamento che segna l’esordio di un metallo prezioso in questa linea., come richiamato dalla  scritta “Sea-Dweller“, in giallo sul quadrante, che ricorda anche l’impermeabilità fino a 1.220 metri. La lunetta girevole unidirezionale è sovrastata da un disco Cerachrom graduato 60 minuti in ceramica nera. All’interno, anche in questo caso, il movimento 3235 con riserva di carica di circa 70 ore.Nuova variante anche per il grande protagonista della scorsa edizione di Baselworld, l’Oyster Perpetual GMT-Master II proposto quest’anno con cassa in acciaio Oystersteel da 40 mm, disco Cerachrom graduato 24 ore in ceramica bicolore blu e nera, e accompagnato da bracciale Jubilé con fermaglio di sicurezza Oysterlock e maglia di prolunga rapida Easylink. Una combinazione che richiama il modello del 2018, con il quale l’orologio condivide il calibro 3285 con funzioni di ore, minuti, secondi, data e secondo fuso orario. 

Gioielli e lacca nera si snodano attorno ai contatori color champagne del quadrante dell’Oyster Perpetual Cosmograph Daytona, in oro giallo 18 carati. Sulla lunetta, la scala tachimetrica è sostituita 36 diamanti taglio trapezio. Nella cassa da 40 mm, il segnatempo custodisce il calibro 4130, movimento che integra la spirale Parachrom blu, realizzata da Rolex in una lega paramagnetica esclusiva, e che offre circa 72 ore di riserva di carica.
L’Oyster Perpetual Day-Date 36 è offerto in due nuovi modelli con quadrante dal dégradé concentrico originale: verde ombré per la versione in oro giallo, marrone ombré su quella in oro Everose 18 carati. Altre due declinazioni, la prima in oro bianco e la seconda in giallo, esibiscono invece un quadrante in pietra ornamentale, in opale rosa o in turchese, circondato da una lunetta con 52 diamanti taglio brillante incastonati. Un’ultima rivisitazione è invece in oro bianco con quadrante arricchito da pavé di diamanti e dieci zaffiri taglio baguette dai colori dell’arcobaleno a formare il giro delle ore. Tutti gli orologi sono dotati del calibro 3255. Anche l’Oyster Perpetual Datejust 36 torna in due versioni inedite in Rolesor bianco, la prima con quadrante nero e finitura soleil e la seconda, invece, in madreperla bianca con dieci indici in diamanti. La cassa Oyster in acciaio Oystersteel è sovrastata da una lunetta in oro bianco 18 carati, zigrinata nella prima declinazione e con 52 diamanti taglio brillante nella seconda. Entrambe le declinazioni sono abbinate a un bracciale in acciaio Oystersteel con fermaglio Oysterclasp: Jubilé nel primo caso, Oyster nel secondo. All’interno, il calibro 3235.
A completare le novità è l’Oyster Perpetual Datejust 31. In una prima versione in acciaio Oystersteel e oro giallo 18 carati, esibisce un quadrante verde oliva con finitura soleil, numeri romani in oro giallo 18 carati e bracciale Jubilé. La seconda declinazione, in versione Rolesor Everose, presenta invece un quadrante color rosé con finitura soleil e numeri romani in oro rosa, ed è abbinata al bracciale Oyster. La cassa è sovrastata dalla lunetta zigrinata e ospita il calibro 2236, con spirale Syloxi in silicio sviluppata e brevettata da Rolex. La riserva di carica del movimento è di 55 ore.