La maison arricchisce la sua celebre collezione dedicata al mare con nuovi modelli maschili in titanio, oro rosa e bianco e con una versione femminile di alta gioielleria.

Affidabilità e facilità di lettura sono i due elementi chiave sui quali Abraham-Louis Breguet, Horloger de la Marine Royale francese, decise di puntare per la creazione degli orologi Marine. Un connubio così ben riuscito da legare il nome di Breguet alla maggior parte delle conquiste nautiche della Francia dell’Ottocento. Un Dna rimasto inalterato nonostante il passare del tempo, come testimoniato dalle novità che la maison ha presentato per il 2020 all’interno della sua iconica collezione.

Tre le novità della collezione dedicate all’universo maschile. Il Marine 5517 offre così le informazioni di ore, minuti e secondi centrali e del datario a finestrella, il Marine Chronographe 5527 propone la misurazione dei tempi brevi, mentre il Marine Alarme Musicale 5547 è dotato della complicazione della sveglia con indicazione della data e dell’ora di un secondo fuso orario. I modelli sono tutti declinati in tre versioni: titanio, oro rosa e oro bianco. Il titanio si accompagna con un quadrante ardesia in oro finitura soleil, mentre per le casse in oro rosa e oro bianco la scelta è ricaduta su un quadrante in oro guilloché con un motivo inedito delle onde.

Breguet rende inoltre più sportivi i suoi modelli grazie ai bracciali in oro lucido e satinato: la prima maglia, direttamente collegata alla cassa, prosegue con le linee dell’orologio verso il polso per aumentare il confort per chi lo indossa. Immancabili sul Marine 5517, sul Marine Chronographe 5527 e sul Marine Alarme Musicale dettagli che fanno riferimento al mondo della navigazione, come le côtes de Genève guilloché sul ponte del calibro che evocano le righe della plancia di un battello, o l’estremità della lancetta dei secondi a forma di “B” (che sta per il “Bravo” del codice nautico oltre che per Breguet), o, ancora, il disegno di un timone sulla boucle déployante e sulla massa oscillante.

Novità femminile di Breguet, il Marine Haute Joaillerie Poseidonia, deve invece il suo nome a una pianta acquatica determinante per gli equilibri dei fondali oceanici. I suoi arabeschi sono rappresentati attraverso l’arte dell’intarsio sulla madreperla e l’incastonatura invisibile.

Quattro le varianti disponibili: la prima con quadrante in madreperla di Tahiti e pavé di 85 diamanti taglio baguette che riprendono il movimento della Poseidonia con le onde. Oltre a questa, Breguet propone altre tre versioni con intarsi su madreperla bianca perlata: blu con incastonatura di zaffiri, rossa tempestata di rubini e zaffiri, verde incastonata di smeraldi. Sulla lunetta, l’incastonatura riprende i diversi colori presenti sul quadrante, come anche l’incastonatura della fibbia del cinturino. L’ornamento metallizzato del fermaglio della fibbia riprende il colore predominante, alla quale si ispira anche la tonalità iridescente del cinturino in pelle.


Attraverso il fondocassa in vetro zaffiro è possibile ammirare il calibro 591C, un movimento automatico di manifattura extrapiatto dai ponti guilloché con il motivo “Marine”, ispirato alla plancia delle navi. Sul perimetro del fondo si legge l’iscrizione “Horloger de la Marine” incisa nell’oro bianco, una menzione che ricorda il titolo di Orologiaio della Marina Reale Francese di cui, come detto, fu insignito Abraham-Louis Breguet nel 1815.