La maison lancia il nuovo 1919 Globetimer UTC, pensato per chi ama viaggiare e disponibile in quattro versioni.

L’ambizione è sempre quella di alzare l’asticella delle prestazioni: è questa filosofia che accomuna Porsche Design e Porsche. Ed è per rispettare questa strategia creativa che la maison presenta quest’anno il nuovo 1919 Globetimer UTC, modello che punta a migliorare la praticità e la leggibilità degli orologi da viaggio precedenti.

Tutto ciò grazie a un innovativo meccanismo di scatto dell’indicazione dell’ora e a un pulsante che consente di regolare il fuso orario corrente in 1 secondo, senza perdere l’impostazione dell’ora esatta (min./sec.). Inoltre, l’adattamento automatico inclusivo, preciso e semplice dell’indicazione della data, la cui leggibilità risulta parimenti migliorata fa sì che la regolazione tramite la corona non sia più necessaria.

 

Seguendo la celebre affermazione di F. A. Porsche secondo il quale “se volevamo qualcosa, dovevamo farla da soli“, il calibro è stato appositamente progettato per le specifiche esclusive del Globetimer UTC ed è il secondo meccanismo di orologeria proprietario nella storia di Porsche Design ed è certificato dal Contrôle Officiel Suisse des Chronomètres (COSC).

Oltre alle indicazioni di ore, minuti e secondi centrali e datario sull’anello interno, il 1919 Globetimer UTC presenta la scala 24 ore sul rehaut (seconda zona oraria) e l’indicazione giorno/notte alle ore 9.


La cassa tripartita misura 42 mm di diametro, è protetta da un vetro zaffiro ed è impermeabile fino a 100 metri di profondità.

Quattro le diverse versioni in cui il 1919 Globetimer UTC è disponibile: tre in titanio (con quadrante nero o marrone in vendita al prezzo di 5.950 euro e blu con cinturino in titanio a 6.450 euro) e una in oro (ha un prezzo di 29.500 euro).