La World Cup 2018, che ha emozionato gli appassionati di calcio come non mai, vista dagli amanti dell’orologeria

Un’altra, emozionante edizione dei Mondiali di calcio è ormai agli sgoccioli, con i tifosi che si sono trovati a fare i conti con uno dei tornei dai risultati più sorprendenti di sempre. Palpitazioni, gioia, disperazione: in una sola parola, il calcio nella sua essenza più pura, quello sport dove ogni secondo può fare davvero la differenza. Proprio per questo, i protagonisti della World Cup 2018 andata in scena in Russia hanno scelto ognuno un diverso orologio per affrontare al meglio la competizione. A rivelarlo è stato Vestiaire Collective, sito dedicato alla vendita di prodotti di lusso di seconda mano che mette quindi a disposizione gli stessi modelli scelti dalle star dello sport.

Kylian Mbappé, fuoriclasse del Paris Saint Germain, è stato il vero trascinatore della Francia in finale, la terza per i transalpini dopo quelle del 1998 e del 2006. Al suo polso un Audemars Piguet Royal Oak Offshore, linea che compie 25 anni e scelta nella versione “Tour Auto”. Il cronografo è immediatamente riconoscibile grazie al quadrante rosso con contatori neri e indici bianchi.

 

Non è solo Mbappé a puntare su Audemars Piguet: la scelta dell’attaccante, sicuro protagonista del prossimo calciomercato, è stata infatti condivisa anche Toni Kroos, centrocampista del Real Madrid e della nazionale tedesca. Considerando il pessimo cammino della Germania, fuori incredibilmente già nella fase a gironi, non si può dire che gli abbia portato altrettanta fortuna.Non è riuscito in un clamoroso bis, dopo l’Europeo vinto col suo Portogallo. Ma Cristiano Ronaldo è ugualmente sulla bocca di tutti, sbarcato in Italia per vestire la maglia della Juventus. Durante i Mondiali, il fenomeno lusitano ha indossato un orologio Tag Heuer (maison della quale, in passato, è stato ambasciatore e che deve evidentemente essergli rimasta nel cuore), per la precisione un Carrera. Il vero vincitore di questo torneo, fuori dal campo, è però sicuramente Hublot, che si è confermata come maison più gettonata dai protagonisti in gara. Gli arbitri hanno diretto le rispettive gare indossando il Big Bang Referee 2018 FIFA World Cup Russia, modello connesso con molte funzioni dedicate proprio al calcio. E tanti top player li hanno imitati come il brasiliano Neymar.

Il Classic Fusion di Hublot è stata la scelta del bomber Kane, che è riuscito a lasciare il segno nella competizione a suon di reti nonostante la sua Inghilterra non sia riuscita a centrare per un soffio la finale della World Cup 2018.

Non sono stati sicuramente i Mondiali della Spagna, eliminata a sorpresa già agli ottavi di finale. Tra le note positive c’è però la definitiva consacrazione di Isco, vero faro della formazione iberica e tra i pochissimi elementi positivi della spedizione in Russia. Il suo segreto? Ll Big Bang di Hublot.