I due brand svizzeri uniscono le rispettive forze per la realizzazione dello Speedmaster Dark Side of the Moon Alinghi, cronografo che richiama molti dettagli identificativi dell’imbarcazione del team velico.

Due grandi marchi svizzeri, uniti da una duplice passione per l’innovazione e per la vela, uniscono le forze per la realizzazione di un orologio speciale. Nasce così il nuovo segnatempo Speedmaster Dark Side of the Moon Alinghi frutto della collaborazione tra il team velico e Omega: un modo per ribadire la naturale predisposizione per l’avventura e per il mare con un modello ispirato al catamarano TF35 del team Alinghi, al quale si richiama anche il calibro 1865 dal design sottile e leggero.

Usando l’ablazione laser, la platina e il ponte del bariletto hanno un motivo a nido d’ape che ricorda lo scafo in carbonio del catamarano. Con la stessa tecnica sono stati decorati anche gli altri ponti, con un motivo di carbonio nero che prende ispirazione proprio da quello utilizzato per lo scafo. Il logo della squadra è stato ripreso da Omega anche nei colori: il rosso del cinturino in gomma sta a rappresentare la passione, mentre il nero della cassa da 44,25 mm in ceramica di ossido di zirconio rimanda alla tecnologia. Il logo Alinghi è poi riportato sui pulsanti “start” e “stop”.

A rendere unico lo Speedmaster Dark Side of the Moon Alinghi sono anche le scelte effettuate per il quadrante: alle ore 3 è stato incluso un contatore tattico rosso di 4 o 5 minuti, per una maggiore precisione durante le competizioni in acqua. Alle ore 6 il tradizionale sotto quadrante è invece stato rimpiazzato con un disco anodizzato e sabbiato di alluminio, che ha impresso il logo di Alinghi in rosso. Quest’ultimo ruota sull’orologio quando viene utilizzato il cronografo. Il modo migliore per festeggiare una collaborazione iniziata nel 2019 e già ricca di successi, anche sotto il profilo sportivo: il team GC32 ha infatti vinto il titolo mondiale nel 2019, anno in cui sono arrivati anche i successi nel D35 Trophy nel campionato GC32.